• Accedi
  • Registrati

TORRE SAN GIOVANNI DI UGENTO


TROFEO OPEN FIPSAS CITTÀ DI UGENTO
02/10/2021 - Lo Sport

BIG GAME TRAINA COSTIERA

TROFEO OPEN FIPSAS CITTÀ DI UGENTO

Torre San Giovanni - Marina di Ugento (LE) - 02/10/2021

REGOLAMENTO PARTICOLARE DELLA MANIFESTAZIONE

 

Il presente Regolamento è stato redatto considerando il Protocollo di attuazione delle misure ANTI COVID19 per le Gare di Big Game.

Art. 1 – DENOMINAZIONE:

Gara di Pesca Sportiva BIG GAME TRAINA COSTIERA denominata “Trofeo Open Fipsas Città di Ugento”.

Art. 2 – ORGANIZZAZIONE:

La Società Lega Navale Italiana Sezione di Torre San Giovanni di Ugento, indice ed organizza sotto l’egida F.I.P.S.A.S la Gara denominata “Trofeo Open Fipsas Città di Ugento”.

Detta manifestazioni si svolgerà a Torre San Gioviani - Marina di Ugento in data 02/10/2021 con recupero il 03/10/2021.

Il TROFEO OPEN FIPSAS Città di Ugento

Competizione Agonistica OPEN FIPSAS, valida, qualora si raggiunga il numero minimo di 10 equipaggi iscritti con tutti gli atleti regolarmente in possesso di Tessera Federale ed Agonistica in corso di validità che gli equipaggi appartengano ad almeno 2 provincie e siano composti da atleti tutti della medesima società. I migliori classificati, in rapporto al numero dei partecipanti, acquisiranno il diritto a partecipare al Campionato Italiano Fipsas 2022 Big Game TRAINA COSTIERA.

La manifestazione è retta dal presente Regolamento Particolare e, per quanto in esso non previsto, dalla Circolare Normativa Mare Fipsas 2021.

Compete alla Società organizzatrice richiedere ed ottenere le autorizzazioni necessarie per lo svolgimento delle gare. La FIPSAS è pertanto sollevata da ogni qualsiasi responsabilità inerente alla manifestazione e che resterà ad esclusivo carico della Società Organizzatrice.

Tutti i partecipanti, per effetto della loro iscrizione, dichiarano di conoscere ed accettare le norme contenute nel presente Regolamento.

Tutte le manifestazioni sportive indette dalla federazione, Ufficiali o Promozionali, anche attraverso le Società affiliate o organismi convenzionati sono rette e regolamentate dallo Statuto Federale, dalle Circolari Normative e, da ultimo, dai Regolamenti Particolari, che nel dettaglio riportano le direttive, le modalità di partecipazione e svolgimento. In dette manifestazioni è interdetta la partecipazione a coloro che abbiano riportate condanne interdittive, anche solo temporanee, emanate dagli Organi di Giustizia Sportiva. Tutti i partecipanti, per effetto della loro iscrizione, dichiarano di conoscere ed accettare le norme contenute nel presente Regolamento. Potrà essere abbinata alla Competizione Agonistica OPEN la selettiva provinciale qualificante per i Campionati Italiani Assoluti, che dovrà avere un regolamento e una classifica separata da quella del’ Open.

Art. 2bis - PROTOCOLLI GARA ANTI COVID-19

Nel corso della manifestazione vanno applicate le misure previste dal protocollo di attuazione ANTI COVID-19 previsto dalla F.I.P.S.A.S. con circolare del 5 giugno 2020 ed eventuali successive integrazioni e modifiche. Il protocollo è visionabile al link:

https://www.fipsas.it/images/images/Pesca_Di_Superficie/protocolli_gara_pds/PROTOCOLLO_BIG_GAME_.pdf

In calce al regolamento è presente il modulo di autodichiarazione previsto dal protocollo, che ogni concorrente deve inderogabilmente presentare il giorno della manifestazione, pena l’esclusione dalla stessa.

Art. 3 – PARTECIPANTI - L’iscrizione è consentita a tutti i cittadini italiani o stranieri. I minori potranno partecipare con autorizzazione scritta di chi esercita la patria potestà. Gli equipaggi partecipanti devono essere formati da max. 3 concorrenti dei quali uno fungerà da Ispettore di bordo su altra imbarcazione concorrente.

Nel caso in cui un equipaggio si presenti incompleto dovrà comunque designare un proprio membro come ispettore di bordo.

I concorrenti dovranno:

  • avere la Tessera Federale in corso di validità;
  • avere la Tessera Atleta valida per l’anno in corso;
  • avere ottemperato alla iscrizione al “MIPAAF” ed essere in possesso di regolare attestazione;
  • essere iscritti a Società regolarmente affiliate alla FIPSAS.

Art. 4 - CAMPO DI GARA - La planimetria del campo di gara verrà descritta e consegnata, in fotocopia di carta nautica, ai Comandanti durante la prevista riunione.

Art. 5 - UNITA’ DA DIPORTO - Sarà possibile concorrere con una propria Unità o con una Unità messa a disposizione dagli organizzatori.

Per l’eventuale noleggio delle Unità da diporto è possibile contattare l’organizzazione (vedi Notizie Utili). Gli Equipaggi che intendono partecipare con la propria Unità dovranno comunicarlo entro la scadenza dell’iscrizione. Gli equipaggi che partecipano con propria imbarcazione avranno l'eventuale Skipper compreso nel numero di max. 4 componenti e sarà il responsabile, a tutti gli effetti, della sicurezza in mare, non potrà in alcun modo partecipare all'azione di pesca limitandosi esclusivamente alla conduzione dell'imbarcazione e anch'egli dovrà essere in regola con il tesseramento FIPSAS.

Nel caso in cui un equipaggio partecipasse alla manifestazione con imbarcazione messa a disposizione dall’organizzazione, lo Skipper, (addizionato agli atleti concorrenti e anch'egli tesserato FIPSAS) non potrà in alcun modo partecipare all’azione di pesca, limitandosi esclusivamente alla conduzione della imbarcazione ed assumendosi la piena responsabilità della stessa e dell’equipaggio imbarcato nel rispetto del Codice della Navigazione, sollevando la Società Organizzatrice, la FIPSAS da ogni responsabilità in merito.

Art. 6 - ISCRIZIONI - Le iscrizioni, da compilarsi sul modulo specifico, dovranno pervenire via mail all’indirizzo ugentotsgiovanni@leganavale.it accompagnate dal versamento di EURO 60,00 per equipaggio. Il contributo di iscrizione dovrà essere intestato a: LNI Torre San Giovanni di Ugento – Banca Unicredit Codice

IBAN: IT 47 O 02008 80131 000110089063

Le iscrizioni scadranno alle ore 19.00 del 28/09/2021.

Art. 7 - OPERAZIONI PRELIMINARI e VERIFICA DELLE ATTREZZATURE - Le operazioni

preliminari saranno effettuate il giorno 01/10/ 2021. Tutti i partecipanti dovranno trovarsi a disposizione della Direzione di Gara presso il luogo che sarà comunicato dall’Associazione organizzatrice.

Le operazioni preliminari consisteranno:

  • nella verifica della posizione federale dei partecipanti;
  • nella consegna del materiale di gara;
  • nel sorteggio/abbinamento degli ispettori di bordo a cui dovranno essere assegnati dei pettorali per contraddistinguerli dal resto dell’equipaggio;
  • nel sorteggio di eventuali Unità da diporto messe a disposizione dagli Organizzatori;
  • nella presentazione delle attrezzature da pesca (canna, mulinello e lenza) montate;
  • nella applicazione a ciascuna attrezzatura di un contrassegno inamovibile numerato;
  • nella dichiarazione, da parte del Comandante dell’equipaggio o altro componente lo stesso, con la quale si attesti che l’imbarcazione utilizzata per la Manifestazione è in regola con le vigenti leggi;
  • nella verifica, nel caso di equipaggi che partecipano con la propria imbarcazione, della presenza, pena l’esclusione dalla gara, dell’imbarcazione stessa;
  • nella Riunione dei Comandanti.

Il Capo equipaggio dei Team iscritti alla gara, dovranno essere presenti alle operazioni preliminari, pena l’esclusione dalla gara.

Art. 8 - RADUNO DEI CONCORRENTI – NON SI EFFETUANO RADUNI

Tutti i concorrenti accederanno direttamente alle postazioni gara (comunicate tramite APP federale, se disponibile, o Social Network). Tutti i concorrenti dovranno trovarsi, a disposizione del Direttore di Gara nel posto e all’orario stabilito dagli organizzatori (vedi Programma della Manifestazione). In caso di condizioni meteo/marine avverse, l’orario per il raduno dei concorrenti potrà subire rinvii nell’arco della giornata. La comunicazione dovrà avvenire mediante avviso scritto e affisso nel luogo del raduno da parte del Giudice e del Direttore di Gara. La comunicazione dovrà contenere la nuova località di raduno, il giorno e l’ora. La stessa, dal momento della sua affissione, diventerà parte integrante del Regolamento, che tutti i partecipanti per effetto della loro iscrizione sono tenuti a conoscere ed osservare.

Art. 9 - INIZIO E TERMINE DELLA PROVA - La competizione ha inizio nel momento del raduno dei concorrenti e termina dopo la cerimonia di premiazione.

All’orario indicato nel programma della manifestazione di ogni singola giornata di gara, tutti i concorrenti dovranno essere presenti, presso la base logistica indicata dalla Società Organizzatrice, per eventuali comunicazioni e variazioni in ordine allo svolgimento delle prove. Effettuato l’appello radio dei concorrenti, la Barca Giuria darà inizio all’avvicinamento al Campo Gara. Il raduno per la partenza avverrà all’orario indicato nel programma della manifestazione circa nel punto convenuto e, dopo l’ultimo appello concorrenti, la Direzione darà lo start ufficiale alla prova. L’avviso di fine gara verrà dato dalla Direzione di Gara alla scadenza del termine previsto, da quel momento le imbarcazioni dovranno iniziare, senza indugi, il rientro in porto. Il pesce già ferrato al segnale di fine prova è considerato valido se recuperato immediatamente con azione continua e comunque per un tempo non superiore a minuti 15 dall’orario di fine gara.

Art. 10 - DURATA E VALIDITA’ DELLA PROVA – Il Trofeo consisterà in una prova unica di 6 ore da disputarsi il 02/10/2021 (salvo annullamenti). Condizioni marine permettendo, tale durata non potrà in alcun modo essere preventivamente ridotta a meno di 4 ore.

In caso di sospensione della prova, decisa dal Giudice di Gara e comunicata via radio dal Direttore di Gara, la stessa sarà ritenuta valida se saranno trascorse almeno 3 ore; la giornata del 03/10/2021 potrà essere utilizzata solo come eventuale recupero.

Art. 11 - PESCI VALIDI - Sono considerati validi, ai fini della classifica, i pesci catturati secondo quanto stabilito nel presente Regolamento e nel rispetto delle vigenti norme legislative sulle misure minime e sugli eventuali periodi di divieto e da quanto previsto nella Tabella Federale allegata alla Circ. Normativa 2021. Comunque, la misura minima di cattura è di cm 20. La presentazione di pesci di misura inferiore o inferiore alla misura di legge comporta la retrocessione della squadra. Non è valida la cattura di pesci in regime di protezione (Tonno rosso, Pesce spada, Aguglia imperiale) né di pesci di alcuna caratteristica sportiva o da salvaguardare (es. pesci luna, mante, razze, elasmobranchi, etc.); è obbligatorio, pertanto, l’immediato rilascio degli stessi usando le opportune cautele.

Art. 12 - ATTREZZATURE - Ogni equipaggio potrà avere a bordo un massimo di 10 attrezzature da pesca (canna, mulinello e lenza) preventivamente punzonate, delle quali solo 5 potranno essere messe in pesca contemporaneamente. Inoltre:

  • è consentito piombare le lenze;
  • l’eventuale interscambio delle attrezzature potrà avvenire esclusivamente tra quelle punzonate;
  • non sono ammesse lenze a mano né tanto meno il recupero a mano della lenza o del terminale;
  • È vietato l’uso del monel.
  • la canna e il mulinello devono essere conformi all’etica sportiva ed alle consuetudini;
  • è consentito esclusivamente l’uso di ami singoli semplici;
  • è consentito l’uso di affondatori idrodinamici (stim, planer deep, etc.) alla sola condizione che essi siano rimovibili dalla struttura da pesca per consentire il recupero della lenza e del terminale esclusivamente con canna e mulinello;
  • non è consentito l'uso di affondatori dotati di recuperatori manuali od elettrici;
  • gli artificiali dovranno essere dotati di un solo amo a singola punta.

L’amo non potrà superare la gonna dell’artificiale (Kona- octopus, etc.), per i minnows, l’amo, comunque posizionato, potrà superare il termine della coda di una lunghezza pari all’amo stesso (2 anelli max. di congiungimento standard esclusi). Se l’amo è posizionato al centro o superiormente è consentito l’utilizzo di assist hook con o senza anellino spaccato o chiuso (Split ring o solid ring) purché l’amo non superi la coda dell’artificiale di una misura pari alla sua lunghezza.

Art. 13 - ESCHE - è vietata qualsiasi forma di pasturazione o di pesca con il vivo.

È consentito quindi esclusivamente l’uso di esche artificiali (piume, cucchiaini, minnows, polpi, ecc.) di qualsiasi forma o colore.

Le lenze possono essere armate con una sola esca; non è consentito applicare alcun tipo di richiamo superiormente o inferiormente all’esca.

È vietato l'uso della cotenna di maiale e di quelle esche, ancorché munite di amo, che consentano la cattura di prede per imbrigliamento (matassine, calzette o similari).

Art. 14 - CONDOTTA DI GARA - Tutti i partecipanti sono tenuti al rispetto del presente Regolamento e per quanto in esso non previsto dovrà farsi riferimento a quanto disposto dalla Circolare Normativa del corrente anno. In particolare, sono tenuti a osservare le seguenti disposizioni:

  • tenere un comportamento corretto nei confronti degli Ufficiali di Gara e di tutti gli incaricati dell’organizzazione;
  • sottoporsi, se richiesto, al controllo preliminare prima dell’inizio della gara e ad eventuali successivi accertamenti da parte degli Ufficiali di Gara;
  • le imbarcazioni devono essere dotate di apparato ricetrasmittente omologato per comunicazioni mare-terra e specificatamente di apparecchiatura elettronica GPS atta a stabilire il punto nave in qualsiasi momento;
  • per ragioni di sicurezza è fatto obbligo agli equipaggi di comunicare tempestivamente alla stazione di ascolto la propria posizione di pesca in coordinate geografiche (latitudine e longitudine) o coordinate polari (rotta e distanza dal porto di partenza) ogni qualvolta la Direzione di Gara ne faccia richiesta;
  • durante la gara gli enti organizzatori saranno in continuo ascolto sui canali (VHF e/o CB) che verranno comunicati dagli organizzatori; vige pertanto l’obbligo di ascolto radio, sui canali prestabiliti, da parte di tutti gli equipaggi partecipanti alla manifestazione;
  • per tutta la durata della gara, le imbarcazioni dovranno portare, ben visibile sulla fiancata di dritta, il numero di gara fornito dall'organizzazione;
  • il pescatore deve ferrare, combattere e portare la preda al raffio o al retino senza l’aiuto di altra persona.
  • è consentito l’uso di cinture a bretelle o a reni; tale cintura può essere collegata al mulinello, ma a nessun punto barca;
  • si possono usare panciere da combattimento dotate di punto di appoggio per la canna.
  • è compito dell’ispettore di bordo, oltre alle normali verifiche, annotare sul foglio catture l’orario della prima cattura valida.

L’INOSSERVANZA DELLE NORME PARTICOLARI SOPRA INDICATE COMPORTERA’ AUTOMATICAMENTE LA SQUALIFICA DELL’EQUIPAGGIO CON CONSEGUENTE PENALIZZAZIONE.

Art. 15 - PESATURA DEL PESCATO - Le operazioni di pesatura saranno effettuate nel luogo ed all’orario stabilito dagli organizzatori. Potranno assistere i concorrenti o i rappresentanti di questi. La contestazione su eventuali errori di pesatura dovrà essere effettuata nell’attimo in cui viene pesato il pescato.

Art. 16 - OPERAZIONI DI VERIFICA A FINE GARA - Al termine della gara tutte le attrezzature punzonate dovranno essere consegnate complete alla Direzione per le verifiche e, in particolare:

  • l’Ispettore di Bordo e un rappresentante dell’equipaggio provvederanno alla consegna delle attrezzature;
  • le verifiche potranno essere effettuate anche a “campione” e anche su attrezzature che non abbiano catturato o rilasciato, ma comunque detenute in barca durante la gara, ad insindacabile giudizio del G.D.G.; in mare il controllo potrà essere effettuato dal Direttore di gara o da altri Ufficiali di Gara.

Art. 17 - PULIZIA DEL CAMPO DI GARA - Durante e/o al termine della manifestazione i concorrenti hanno l’obbligo di non abbandonare sul natante, o gettare in acqua, rifiuti di qualsiasi genere e natura. Il natante deve essere lasciato pulito da rifiuti di qualsiasi genere. La Società organizzatrice è tenuta a fornire idonei contenitori per la raccolta finale di tutti i rifiuti che dovranno essere successivamente trasportati al più vicino posto di raccolta di Nettezza Urbana.

È fatto obbligo di rispettare e tutelare la natura, nonché di denunciare eventuali comportamenti scorretti da parte dei concorrenti o altre persone aventi attinenza con la gara.

Eventuali infrazioni comporteranno la retrocessione dell’equipaggio.

Art. 18 - PUNTEGGIO DA ATTRIBUIRE AL PESCATO - Ad ogni tipo di pesce valido verranno assegnati 100 punti a pesce ed 1 (uno) punto a grammo. L’eventuale cattura di pesci in regime di protezione comporterà l’immediato rilascio con le modalità e cautele previste per le altre discipline.

Art. 19 - SISTEMA DI CLASSIFICA – La gara si svolgerà in una prova unica, la classifica finale sarà quella relativa all’unica giornata di gara portata regolarmente a termine. Nel caso di parità di punteggio verrà data precedenza all’equipaggio che avrà effettuato il maggior numero di catture valide e in caso di ulteriore parità verrà preso in considerazione l’orario della prima cattura valida.

Art. 20 - PREMIAZIONI - La premiazione finale (nel rispetto del protocollo Covid, evitando assembramenti) verrà effettuata il 02/10/2021 presso il luogo e all’orario indicati dalla Società organizzatrice evitando assembramenti.

PREMIAZIONE FINALE

1° Equipaggio classificato:                                 MEDAGLIA

2° Equipaggio classificato:                                 MEDAGLIA

3° Equipaggio classificato:                                 MEDAGLIA

Eventuali altri premi messi a disposizione dall’Organizzazione saranno comunicati ai concorrenti all’atto del Briefing.

Art. 21 - UFFICIALI DI GARA - Sono Ufficiali di Gara:

GIUDICE DI GARA:

Massimo

Barretta

DIRETTORE DI GARA:

Vincenzo

Conte

SEGRETARIO DI GARA:

Donato

Manco

 GLI EQUIPAGGI DI UNITÀ DI SICUREZZA E CONTROLLO IN MARE.

Art. 22 - RECLAMI –   Tutti gli Atleti iscritti alla gara hanno facoltà di presentare reclamo. Il giudizio del G. d. G. riguardante i reclami presentati deve essere formulato per iscritto e pubblicizzato provvedendo ad affiggerlo accanto alle classifiche. L'affissione deve aver luogo dopo che siano trascorsi i termini per la presentazione dei reclami. Ogni Atleta che si faccia autore di un reclamo deve essere sentito dal G. d. G. il quale decide redigendo apposito verbale contenente l'istruttoria sulla quale ha fondato la sua decisione. Qualsiasi reclamo, per essere ricevuto, deve essere accompagnato dalla tassa per spese di giudizio. L'ammontare di detta tassa è di 25,00 €. I reclami presentati oltre i termini previsti non debbono essere accettati. Per la determinazione dell'ora di presentazione, fa fede quella in cui il reclamo viene presentato unitamente alla prevista tassa per spese di giudizio, nelle mani del Direttore di gara. Nel caso di momentanea assenza di questi, i reclami possono essere ricevuti direttamente dal Giudice di Gara. Non sono ammessi altri tempi o forme per la presentazione dei reclami. I verbali degli Ufficiali di gara debbono essere firmati da chi li redige, e presentati al Direttore di gara. Gli Ufficiali di gara interessati a un reclamo o a un rilievo devono restare a disposizione fino alla risoluzione della controversia. È preciso compito dei Giudice di Gara seguire e avere sotto controllo l'andamento della gara, nel modo e nelle forme ritenute più idoneo allo scopo intervenendo. ove possibile. per prendere conoscenza diretta delle controversie che dovessero sorgere. Compete solamente al Giudice di Gara, infatti, decidere, previo espletamento della fase istruttoria, sui reclami presentati dagli Ufficiali di gara. Compete al Direttore di gara ricevere i ricorsi e i rapporti di cui sopra. Segnalazioni verbali, da chiunque effettuate, non hanno alcun valore. Così dicasi per i reclami presentati da persone non concorrenti. Il reclamo deve essere limitato a un solo argomento e deve essere motivato e provato. I reclami devono essere firmati solo dall’Atleta ricorrente che deve farsi rilasciare dall’Ufficiale di Gara a cui consegna il reclamo una ricevuta che attesti l’avvenuta presentazione. Eventuali reclami attinenti più argomenti, debbono essere esaminati limitatamente al primo di essi, mentre i restanti non debbono essere presi in considerazione. Viceversa, i rapporti presentati agli Ufficiali di gara saranno esaminati e valutati in toto.

Art. 23 - RESPONSABILITA’ - I partecipanti hanno l’obbligo di adottare tutti quegli accorgimenti atti ad evitare danni alle persone e alle cose. L’autorità marittima, la FIPSAS, il Presidente Provinciale interessato, la Società Organizzatrice, gli Ufficiali di Gara e gli Ispettori sono esonerati da ogni responsabilità per danni o incidenti di qualsiasi genere che, per effetto della gara, possano derivare alle persone o alle cose attinenti alla gara o a terzi.

Art. 24 - NORMA DI RINVIO - Per quanto non è espressamente previsto dal presente Regolamento Particolare, si applicano le disposizioni contenute nella Circolare Normativa dell’anno in corso.

Si ricorda che con il tesseramento e/o rinnovo vengono accettate le Norme Sportive Antidoping attuative del Programma Mondiale Antidoping WADA.

La normativa Antidoping è visionabile sia sul sito FIPSAS (www.fipsas.it ) che sul sito CONI (www.coni.it) ai link antidoping.

Per Informazioni:

tel. 0833 931111

cell. 3383941265

E-mail: ugentotsgiovanni@leganavale.it

PEC: ugentotsgiovanni@pec.leganavale.it


Documenti allegati

Copyright © 2021 Risesoft S.r.l. - All Rights reserved.

Menù
×