16 - 17 luglio - Giubileo del mare

Gaeta - La Promozione Sociale

Don Giuseppe Sparagna, Parroco della Parrocchia S. Maria Assunta-Cattedrale di Gaeta, e il Dr. Antonio Pasciuto a nome della Società sportiva ASD Serapo Sport Gaeta che rappresenta ed ha l’onore di coordinare in qualità di Responsabile della Squadra Master, organizzano, in collaborazione della Lega Navale Italiana Sezione di Gaeta, Lega Navale Italiana Sezione di Sperlonga e Lega Navale Italiana Sezione di Scauri-Formia , il del Giubileo del Mare, che si terrà il 16-17 luglio p.v.

 L’ iniziativa va ad inserirsi all’interno dell’Anno Giubilare della Misericordia, indetto dal Santo Padre Francesco, e vuole avere l'intento di ricordare non solo quanti in passato hanno lavorato e lavorano quotidianamente sul mare (con tutti i pericoli che ciò comporta), ma anche e soprattutto riflettere e meditare sul sacrificio di migliaia e migliaia di esseri umani, di tutte le età, condizioni sociali, lingue e religioni che si affidano alle acque del mare nel viaggio della speranza e che spesse volte si trasforma in viaggio della disperazione e della morte.

Per tenere sempre acceso nel cuore della nostra coscienza il ricordo di tutte le vittime del mare, vogliamo impegnarci tra il 16 e il 17 luglio a raggiungere le coste dell'arcidiocesi di Gaeta attraverso una staffetta a nuoto che si sviluppa per circa 35 miglia marine. Abbracciando le onde del mare vogliamo abbracciare anche le tante vite vissute e morte sul mare.

Altro momento giubilare, è presso il Santuario di Maria Santissima dell’ Annunziata, dove il 17 luglio, alle ore 19,00 si terrà la messa in suffragio, seguito dal varco della Porta santa.

 l mondo del nuoto nel Golfo di Gaeta si mobiliterà per partecipare. Sarà emozionante la carovana di natanti che ospiteranno gli atleti nuotatori che per due giorni compiranno il percorso tra Gaeta, Scauri e Sperlonga durante il giorno e la notte e l’appoggio delle imbarcazioni messe a disposizione della Lega Navale. Un'occasione unica e irripetibile che ognuno di noi vivrà a modo proprio ma con correttezza, spirito sportivo, allegria, rispetto e gratitudine per chi ci ha dato la possibilità di esserci.