XXXV premio “Una vita dedicata al mare”

Il 10 novembre 2017, nello storico salone del Consiglio dei Dodici dell’Istituzione Cavalieri di Santo Stefano, a Pisa, si è svolta la tradizionale cerimonia di consegna del XXXV premio “Una vita dedicata al mare”, che l’Ordine Cavalleresco, insieme all’Accademia di Marina dei Cavalieri di S. Stefano, attribuisce a personaggi o istituzioni che si sono particolarmente distinti, nell’anno appena trascorso, per la loro opera di promozione, salvaguardia e tutela della cultura marinara.

In questa occasione, anche la Sezione della L.N.I. di Pisa - di concerto con i Cavalieri di S. Stefano - assegna un riconoscimento, che quest'anno è stato attribuito al personale delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera del Nucleo del Secondo Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Livorno, con la seguente motivazione:

“Impiegato quotidianamente nell’assolvimento dei compiti istituzionali e di polizia marittima connessi con la filiera della pesca, ha espresso nel campo non comuni doti professionali operative e investigative, che hanno permesso di reprimere numerosi illeciti in altrettante operazioni complesse che hanno riguardato il mare – per le attività di coltura – e il territorio regionale per le attività di commercio, trasporto, distribuzione, somministrazione e vendita di prodotti ittici.

Brillante esempio di professionalità e competenza. Eccellente livello di risultati conseguiti senza risparmio di energia, ha assicurato il perseguimento degli obiettivi di tutela delle risorse, dell’ecosistema marino e dell’ambiente in generale, propri della Guardia Costiera, a beneficio della collettività”.

(Nella foto, da destra: il Presidente della Sezione L.N.I. di Pisa, Enzo Meucci – il Maresciallo Aniello Russo, del Secondo Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Livorno – il Comandante Generale delle Capitanerie di Porto, Amm. di Sq. Vincenzo Melone – il Direttore Marittimo di Livorno, C.A. Giuseppe Tarzia)