CONCLUSA LA V EDIZIONE DELLA “VELA SENZA ESCLUSI”

Si è conclusa, domenica 4 giugno, la quinta edizione della regata velica con atleti disabili “Una Vela Senza Esclusi”organizzata nelle acque del Golfo di Palermo dalla Lega Navale Italiana Sezione di Palermo Centro e supportata dalla Presidenza Nazionale L.N.I., con il patrocinio del Comune di Palermo e del Comitato Paralimpico, alla quale hanno partecipato atleti paralimpici diversamente abili provenienti da diverse Sezioni L.N.I. d’Italia.

Sette le regioni rappresentate: Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Liguria, Toscana, Campania e, ovviamente, la Sicilia dei padroni di casa, con dei raggruppamenti per formare i 5 equipaggi in gara.

Gli atleti hanno disputato sei prove in flotta tra Sabato e Domenica, per terminare con il match race di Domenica (tre prove ad esclusione diretta) gara possibile quando si regata in monotipia. Le imbarcazioni utilizzate, infatti, sono tutte delle "Azzurra 600", barche progettate dagli architetti Inzerillo ed Albeggiani, appositamente concepite per essere accessibili anche a velisti con disabilità motorie.

Meritatissimo risultato per i padroni di casa di Azzurra1-Sicilia, timonata dall’esperto velista L.N.I. Carmelo Forastieri (vedi foto a lato), con a bordo il vice presidente del Comitato Paralimpico Siciliano, Ninni Gambino, Maicon Chagas, Elia Barcella e Giulia Marceddu, che è stata sempre in testa nelle sei prove delle regate di flotta, con cinque primi posti e un secondo posto. La Sicilia sbanca tutti anche nella Golden Race, dove si è misurata in semifinale con Azzurra5-Lombardia-Piemonte timonata da Roberto Cuminetti, con a bordo Alessandro Beneduci, Marco Colombo, Pietro Bonicimino e Wanja La Fiora e Azzurra4-Friuli Venezia Giulia timonata da Sebastiano Scubini della L.N.I. Trieste, con equipaggio formato da Carlo Lo Biundo, Emanuela Barbiani, Egidio Carantini e Michele Gambino. Nella finale, l’equipaggio siciliano ha battuto Azzurra 2-Toscana-Campania timonata da Stefano Gatto con a bordo il tre volte campione italiano di ParaCanoa Giuseppe Cotticelli, Riccardo Innocenti, Raffaello Ghisaura e Nicola Vitello, aggiudicandosi la vittoria della competizione sportiva.

La premiazione ha visto la partecipazione del Presidente del CONI Sicilia, Sergio D’Antoni, del presidente del Comitato Paralimpico Siciliano, Aldo Radicello, del Direttore Generale della Lega Navale, Sergio Caruso e del Delegato Regionale L.N.I. per la Sicilia, Carlo Bruno.

Si conclude la quinta edizione con i consueti valori di passione, amicizia e solidarietà che contraddistinguono i soci della Lega Navale, lasciando in bocca un sapore di gioia, successo ed accoglienza testimoniato dagli atleti che ogni anno tornano a regatare a Palermo avendo riscontrato un’accoglienza senza eguali e dove – come ha sottolineato il Presidente Beppe Tisci – “lo  sport della vela diventa anche e soprattutto strumento di integrazione e di inclusione”.

Appena terminata l’edizione 2017, si pensa già all’edizione della Vela senza Esclusi 2018, nella quale si regaterà sia a bordo delle Azzurra 600 che delle imbarcazioni Hansa 303, considerato il probabile inserimento di quest’ultima imbarcazione nelle classi scelte per disputare le prossime edizioni delle paralimpiadi di vela.

Rossella Tramontano - Responsabile Comunicazione

Lega Navale Italiana - Sezione di Palermo Centro

Credits foto: Pietro Lupo e Salvatore Lopez