Giro d’Italia a vela 2015 - Sedicesima tappa San Benedetto del Tronto

LNI Nettuno San Benedetto del Tronto - Lo Sport

Giornata ricca di avvenimenti e peripezie, ma cominciamo dal principio.
Uscendo dal porto di Ortona il supporto su cui è fissato il motore cede e  viene improvvisamente sganciato in acqua. È successo in un attimo, prontamente lo afferriamo, impresa non da poco perché è pesante ed inoltre occorre evitare il contatto tra l'etica e lo scafo.
Verificata l'integrità dello scafo alziamo le vele e puntiamo verso la nostra prossima tappa:  San Benedetto del Tronto dove appena a terra dovremo ripristinare l'efficienza del motore. Si muove la macchina organizzativa, si chiama la Presidentessa della Sezione che ci attende, Dott.ssa Adele MATTIOLI, che assicura il pieno appoggio in condizioni di emergenza, ma al momento và bene così.
Inizialmente vi è una bava di vento, cambio vela di prua, da fiocco a genoa, poi il vento gira e rinforza: ottime condizioni per il gennaker! Abbiamo già parlato del punto di forza del J24 che riesce a sfruttare anche venti leggeri per procedere agilmente.
Non c’è onda, procediamo veloci, fa molto caldo.
Improvvisamente esplode un accendino a mezzo metro dal motore e dal serbatoio di benzina; tanta paura ma nessun danno per nostra fortuna.
Mentre l’equipaggio del Giro d’Italia naviga, alla Lega Navale di Nettuno i due bagnini, fra i quali Alessandro Ingrosso devono intervenire per salvare la vita a una signora siciliana che ha imprudentemente deciso di farsi il bagno malgrado il mare agitato e la corrente forte. Tanti avvenimenti, ma d’altra parte è normale quando si è impegnati su molti fronti!
Sono ore che navighiamo e davanti il porto di San Benedetto del Tronto ci viene incontro il gommone LNI, che ci aiuta ad ormeggiare.
Peppe si ricorda di Fabio Romolo Ingrosso; si sono incontrati da Mascalzone Latino per una regata nazionale di Open Bic.
A terra tutta la sezione ci accoglie con un caldo abbraccio, c’è anche il Presidente di Legambiente Sisto Bruni.
Senza alcuna esclusione tutti si danno da fare per cercare il supporto che ha ceduto, ma oggi è domenica, bisognerà attendere domani. Da Nettuno Sergio Testi, responsabile sportivo della sezione è pronto a raggiungere gli altri per recapitare il pezzo rotto. Questa è squadra!
Ho parlato molte volte del senso di appartenenza che unisce i soci della Lega Navale Italiana; anche qui, malgrado non ci si conosca di persona, è come essere a casa. La segretaria della Sezione Sabrina ci raggiunge la sera, è stata impegnata con una gara di coastal rowing.
La conferenza stampa vede la presenza di numerose autorità: il Comandante della Capitaneria di Porto Comandante Lo Presti , il responsabile della sicurezza Capitaneria Comandante Oliveti, il Vice Presidente della provincia Evangelisti, l’Assessore all’ ambiente del Comune di San Benedetto del Tronto Cantucci, il presidente del circolo nautico Baiocchi, presidente LNI di San Benedetto del Tronto Adele MATTIOLI e presidente legambiente Bruni.
Davanti ad una ottima cena ed un bicchiere di vino nasce la promessa di future collaborazioni!

Pagine correlate