Giro d'Italia a Vela 2015 - Ventiduesima Tappa - Livorno

LNI Nettuno Livorno - Lo Sport

Giro d’ Italia a vela Livorno: “Ci svegliamo la mattina presto, ma viste le previsioni avverse decidiamo di partire alle 9.30.

Fuori dal porto c’è mare, e vento. Mettiamo due mani di terzaroli. prima di raggiungere Livorno dobbiamo dirigerci verso la foce dell’ arno per prelevare un campione di acqua. Continua a bordo anche il monitoraggio dei rifiuti galleggianti. segnaliamo il punto gps e la tipologia di rifiuto. Dopo il prelievo puntiamo verso la nostra meta, vento a favore, poca onda.
Siamo in vista del porto, molte gru, grandi navi.
Abbiamo sentito telefonicamente il segretario della Lega Navale,Pino, che ci assicura un ormeggio. Entrare in questi grossi porti è una esperienza, il traffico é intenso, e le grosse navi da crociera incudono un certo timore. Scarica di adrenalina. Nel primo pomeriggio vengono a salutarci alcuni soci LNI. Siamo ormeggiati di poppa, la banchina è molto alta e scomoda.
Caterina si arrampica sulle cime e sulla catena con agilità.
Per me ( Maria Carla) è impossibile fare quelle acrobazie, così salgo sulla barca ormeggiata a dritta, un bel cabinato, per usare la sua passerella. Dopo cena stesso percorso, ma dietro di noi l’ armatore! per nulla arrabbiato di
quella intrusione; ci ha riconosciuti. Socio della Lega Navale era stato avvisato dal Presidente, Ammiraglio Armando Leoni, della nostra impresa e ci ha fatto molte domande. Domani vorremmo raggiungere Punta Ala, ma le previsioni non sono delle migliori...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine correlate