Inaugurazione dell'Accademia dell'Alto Mare

Accademia dell'Alto Mare Molosiglio - Napoli  La Cultura Marinaresca

 

 

 

Giovedì 8 settembre, presso la prestigiosa sede del Molosiglio, verrà inaugurata ufficialmente l’Accademia dell’Alto Mare, frutto della proficua collaborazione tra la Marina Militare e la Lega Navale Italiana.

Facendo seguito all’accordo siglato il 7 agosto scorso per mano dell’Amm. Sq. Donato Marzano, Comandante del Comando Logistico della Marina Militare e dell’Avv. Alfredo Vaglieco, Presidente della Sezione di Napoli della Lega Navale Italiana, l’Accademia dell’Alto Mare si propone come un centro culturale dedicato alla salvaguardia delle tradizioni marinare e, allo stesso tempo, quale polo sportivo e nautico d’eccellenza.

Lo scopo è quello di valorizzare il “sapere marinaro”, custodito nel Centro Studi e Tradizioni Nautiche, vero fiore all’occhiello della Lega Navale Italiana, nel quale è conservata l’intera biblioteca della Presidenza Nazionale e tutto il materiale e la documentazione di interesse storico donato dai Soci e da terzi, inclusa la raccolta completa dei numeri della Rivista “LEGA NAVALE”, il più longevo periodico del settore, essendo stata istituita nel 1907.

Parallelamente, l’Accademia mira a rilanciare le attività veliche attraverso la valorizzazione delle relative potenzialità della Sezione Velica M.M. di Napoli, del Centro Vela d’Altura agonistico della M.M., nonché dei Gruppi Vela della Sezione L.N.I. di Napoli e delle Sezioni L.N.I. dell’area partenopea.

In concreto, verranno organizzati seminari, convegni ed eventi rivolti alla sensibilizzazione e all’educazione ambientale; corsi nelle discipline sportive veliche e nautiche; corsi di formazione per il conseguimento delle patenti nautiche e la preziosa documentazione del Centro Studi e Tradizioni Nautiche sarà resa disponibile per la consultazione da parte degli operatori del mare, degli studenti e studiosi della materia o anche di semplici appassionati.

L’Accademia dell’Alto Mare costituisce, inoltre, un rilancio delle attività marinare sul territorio, poiché, come si legge nel testo dell’accordo, la Marina Militare “intende accompagnare la propria rinnovata presenza sul territorio partenopeo con un forte impegno volto a promuovere la consapevolezza della centralità strategica delle attività marittime per il Paese e diffondere nella cittadinanza i valori della Forza Armata e la pratica degli sport velici, nella convinzione che in particolare la navigazione e la vita di bordo nei loro molteplici aspetti, siano straordinari strumenti di educazione, integrazione, socializzazione e crescita umana.”

L’Accademia nasce, infine, con una spiccata attenzione al sociale e al territorio: intende, infatti, sostenere e svolgere attività culturali e sportive legate al mare, all’arte marinaresca, alla nautica e al rispetto dell’ambiente, con particolare attenzione al disagio e all’esclusione sociale. Gli stessi valori che si ritrovano anche nello Statuto della Lega Navale Italiana e che sono stati alla base dell’accordo stesso, come sottolineato dal Presidente Vaglieco: “La partnership con una istituzione prestigiosa come la Marina Militare, a cui siamo legati non soltanto da una vicinanza “fisica”, ma anche e soprattutto di intenti e dal comune amore per questa straordinaria risorsa che il mare rappresenta, ci permetterà di fare ancora meglio, di alzare l’asticella, per lanciare iniziative che possano davvero fare la differenza per il nostro territorio.”