Trofeo OptiSud 1^ Tappa Crotone

Crotone. Due giorni di puro spettacolo all'insegna della vela alla Lega navale di Crotone dove si è disputata la prima tappa del Trofeo Optisud. In 220 velisti, i migliori timonieri del Sud Italia, di 8 regioni, non solo del Sud, per un totale di 40 squadre, si sono sfidati nelle acque dello Ionio crotonese.

Un bel vento ha caratterizzato la giornata conclusiva della tappa alla LNI di Crotone del Trofeo OptiSud.

Tre le prove disputate per gli Juniores, due per i cadetti che non sono riusciti a disputare la terza regata per il troppo vento. Una splendida giornata di vela che ha visto i 220 equipaggi al via sfidarsi fino all’ultimo per aggiudicarsi i premi di tappa.

La giornata di sabato ha permesso di disputare tre splendide prove sia per i Cadetti che per gli Juniores.

Negli Juniores, la vittoria di tappa è andata a Marco Gradoni, Tognazzi marine village. Al secondo posto Claudio De Fontes, Circolo nautico Nic di Catania.

Sul terzo gradino del podio il crotonese Andrea Milano del Club velico Crotone.

Negli Juniores femminile prima Gaia Falco, circolo del remo e vela di Napoli, seconda, ancora un'ottima prestazione per i crotonesi, Beatrice Sposato del Club velico Crotone e terza Emilia D'Orazio, del circolo del remo e vela di Napoli.

Nei cadetti, a vincere è stato Tommaso De Fontes, del circolo nautico Nic di Catania, seguito da Giuliano Trobia, sempre del circolo nautico Nic di Catania, e, terzo, Alberto Incarbona, LNI di Trapani. Ad un passo dal podio, al quarto posto, il crotonese Francesco Balzano del Club velico Crotone. Nei cadetti femminile ha primeggiato Ginevra Caracciolo, LNI Napoli, al secondo posto Carolina Raganati, del circolo vela e remo di Napoli, al terzo posto, Paola Lavorato, assportdil circolo velico di Salerno. Anche qui ad un soffio dal podio, al quarto posto, la crotonese Elena Sofia Racco, LNI Crotone.

"Siamo molto soddisfatti - ha detto il presidente della Lega navale di Crotone, Giovanni Pugliese - sono state due giornate intense, particolarmente impegnativa la domenica per le condizioni meteo. E'stata un'organizzazione molto articolata, visto l'alto numeri dei regatanti, siamo stati in campo con circa 75 unità, tra nostro personale, soci e volontari, e non abbiamo registrato nessuna criticità. Un bel lavoro di squadra reso possibile dalla collaborazione con Comune, Provincia, Regione, capitaneria, vigili del fuoco, polizia, CONI e Aico. Un ringraziamento speciale va allo Yachting Kroton Club che ci ha supportato con uomini e mezzi, a tutti gli sponsor, in primis, a Bper e Multitel e ai genitori dei regatanti".

"In Calabria - ha osservato Valentina Colella, presidente della VI zona Fiv - stiamo sfatando il mito della vela che si pratica solo d'estate e stiamo promuovendo il mare invernale. Manifestazioni come questa a Crotone dimostrano che, nella nostra regione, abbiamo potenzialità per accogliere questi eventi in periodi dell'anno in cui altre regioni non potrebbero".

Plauso alla capacità organizzativa di gestione della Lega navale di Crotone della tappa di Optisud è giunto dal presidente del Comitato di regata, Costanzo Villa, e dal presidente di giuria, Giuseppe D'Amico soprattutto per quanto riguarda logistica e sicurezza in mare.