Mostra "Terre in vista" approdo nella ceramica contemporanea

Alla presenza del sindaco, Ugo Pugliese, dell'assessore alla Cultura, Antonella Cosentino, del presidente della Sezione di Crotone della Lega Navale Italiana, Giovanni Pugliese e del curatore della mostra e presidente del Centro "Angelo Savelli", Antonio Pugliese, sono state "rivelate" al pubblico le opere dei quattordici artisti, di livello internazionale, che espongono le loro creazioni in ceramica.

Dopo i saluti del Sindaco e del Presidente della Sezione L.N.I. di Crotone, l'assessore Cosentino ha evidenziato il valore artistico e culturale della mostra: "Si tratta di un vero e proprio approdo nella nostra città dell'arte contemporanea espressa attraverso la ceramica. Salutiamo con compiacimento questo modo innovativo di proporre il linguaggio dell'arte. Queste opere ci inducono a riflettere sulle suggestioni che una materia come la ceramica, dal fascino antico e tuttavia familiare, invia a quanti le osservano. Si tratta di un evento assolutamente in linea sia con la programmazione culturale di questa amministrazione ed allo stesso tempo con le nuove tendenze dell'arte contemporanea".

La critica d'arte Felicia Pugliese, prima che alcune gentili ospiti scoprissero le opere, ha tracciato le linee guida della mostra: "Ogni opera d'arte è un mondo, da spiegare e da giustificare, e ogni artista è un filosofo impegnato nella ricerca di intime leggi dell'esistente. Questo è un viaggio che ci porta in terre da esplorare. Ognuna di queste quattordici opere narra la storia di un luogo, porta con sé i suoi colori, da concretezza ad una ragione interiore. Ognuna di esse è materia".

Le opere di Luigi Belli, Pino Deodato, Guido De Zan, Yvonne Ekman, Evandro Gabrieli, Sandro Lorenzini, Massimo Luccioli, Simone Negri,Tonino Negri, Jasmine Pignatelli, Carlo Pizzichini, Antonio Pugliese ,Gabriella Sacchi e Serena Zanardi hanno trovato un palcoscenico ideale nella sede della Lega Navale di Crotone e già in questi giorni hanno registrato grande apprezzamento da parte del pubblico.