Il Mare ci unisce

Associazione "Il mare ci unisce" - 335.8308666 - Sezione LNI Camogli - Camogli  La Cultura Marinaresca

Si svolgerà dal 10 al 14 giugno, nella splendida cornice del Golfo Paradiso, la quinta edizione del Festival della Marineria “Il Mare Ci Unisce”, dedicato alla tradizione marinara e alla valorizzazione delle bellezze della costa ligure, che ha quest'anno per tema: "La liguria unisce i mari”. Per cinque giorni le due città del Golfo Paradiso, Recco e Camogli, saranno animate da un ricco programma di eventi gratuiti, legati tra loro dal tema identitario del mare, inteso nel suo significato più ampio, come strumento di collegamento e scambio tra i popoli, in grado di trasmettere valori universali di uguaglianza e solidarietà: regate e raduni di imbarcazioni d’epoca, musica, sport, spettacolo, conferenze e gastronomia, per celebrare le arti marinaresche e le straordinarie bellezze del territorio ligure.

Il Momento centrale del festival sarà l’arrivo nel porto di Camogli degli antichi velieri, pronti a riportare con il loro fascino il Golfo Paradiso e il suo autentico paesaggio all’antico splendore. Tra le tante imbarcazioni attese, il grande e antico leudo "Nuovo Aiuto di Dio", il grande veliero "Jacob Meindert", il Leudo "Zigoela", il "Pandora", con un equipaggio composto da bambini del Golfo di Spezia e del Golfo Paradiso, che giungerà a Camogli dopo tre giorni di navigazione nel Mar Ligure, e il Leudo "Leonidas", costruito e condotto da Ivan Zanchetta, direttamente dall’isola della Maddalena. Sono attese inoltre anche due tradizionali barche tunisine a vela latina.

A fare gli onori di casa, il mitico "Dragun", che sarà protagonista, insieme al brigantino "Quinto Remo" di Cadimare, di una fiaccolata notturna, venerdì 12 giugno al largo di Recco, con tante altre imbarcazioni e 10.000 lumini posti in mare dalla spiaggia.

Tra i vari eventi in programma: il convegno su "L’uomo ligure e il mare", mercoledì 10 giugno a Recco, con gli interventi di Michel Balard , professore emerito di Storia Medievale dell’Università Sorbonne di Parigi, di Giovanni Panella, scrittore e storico genovese, di Carlo Croce, presidente della Federazione Internazionale della Vela, e la partecipazione del Console di Tunisia, Zied Bouzouita. La "Festa dei Pirati", sabato 13 giugno nel porticciolo di Camogli, dedicata ai più piccoli, tra scorribande, travestimenti e cannoni caricati a coriandoli; il concerto di Antonella Ruggiero, sempre sabato 13 giugno sulla spiaggia di Camogli, seguito da una speciale "Silent Disco", con la consegna di 1000 paia di cuffie per ballare fino a tarda notte.

Ampio spazio anche per lo sport: venerdì 12 giugno il lungomare di Recco ospiterà gli incontri del campionato italiano di Savate, l’antico sport da contatto dei marinai, oltre a esibizioni di Arti Marziali Coreane e Karate. Sarà inoltre possibile assistere e partecipare a lezioni in mare di vela e kayak. Sabato 13 giugno partirà da Camogli una regata costiera riservata a vele latine, derive d’epoca e derive olimpiche, che promette uno spettacolo di grande fascino.

Tanti anche gli appuntamenti enogastronomici, che culmineranno con la "Notte Azzurra", sabato 13 giugno a Camogli. I ristoratori locali allestiranno una cena speciale, con accompagnamento musicale e videoproiezioni, da gustare negli angoli più caratteristici del borgo marinaro.

Ideato dall’Associazione “Il Mare Ci Unisce”, il Festival della Marineria è prodotto con il patrocinio di Regione Liguria, Comune di Recco, Comune di Camogli, Consolato di Tunisia, Unicef Italia e Lega Navale Italiana, in collaborazione con oltre settanta realtà tra enti e associazioni liguri, nazionali e internazionali, che si occupano di cultura del mare, del recupero delle imbarcazioni storiche e del coordinamento o realizzazione di eventi il cui centro sono l’uomo e il mare.

In questa occasione, la marineria tradizionale si farà inoltre testimone dei valori universali di Unicef, per trasmettere il messaggio che “Il vento soffia dalla parte dei bambini ”.

In allegato, potete trovare il programma dettagliato della manifestazione.

 

Per informazioni:

Ufficio Stampa Festival della Marineria

Fede Gardella – 335 8308666

Paola Iacona, Paolo Nouvion - Tel. 010 5761700

gardella@studiocomunicazionegardella.it

Documenti allegati