Campionati Italiani di Canottaggio “Tipo Regolamentare”

Sezione L.N.I. Brindisi -  Lo Sport

La Lega Navale Italiana Sezione di Brindisi, nell’intento di realizzare gli scopi statutari quali: “…diffondere nella popolazione, quella giovanile in particolare, gli sport nautici, lo spirito marinaro, la conoscenza dei problemi marittimi, l’amore per il mare e l’impegno per la tutela dell’ambiente marino”, organizzerà nei giorni 1 e 2 ottobre 2016, il Campionato Italiano in Tipo Regolamentare, assegnato dalla Federazione Italiana Canottaggio.

L’evento sportivo fu già organizzato a Brindisi nel lontano 7 luglio 1950 e quest’anno la L.N.I. Sezione di Brindisi, dopo 66 anni, è onorata di riportare nella nostra città questo prestigioso campionato nazionale, con il quale Brindisi tornerà ad essere per due giorni la capitale d’Italia del canottaggio.

Lo scorso anno la manifestazione è stata organizzata a Mondello di Palermo ed ha visto la partecipazione di 54 società, con oltre 500 atleti provenienti da tutte le regioni d’Italia. Date le favorevoli peculiarità, quali i collegamenti stradali, ferroviari ed aerei, un affascinante campo di regata inserito in un contesto cittadino unico nel suo genere, la proverbiale accoglienza e capacità ricettive ed organizzative brindisine, contiamo di ospitare un numero maggiore di società, atleti e persone dello staff tecnico al loro seguito.

I Campionati in Tipo Regolamentare si effettuano con imbarcazioni da mare chiamate “Jole”, più larghe e stabili che consentono di affrontare il campo di gara sul mare anche in presenza di lievi turbolenze. Le imbarcazioni utilizzate sono delle seguenti tipologie: Otto Jole con timoniere, Quattro Jole con timoniere, Due Jole con timoniere, Doppio Canoe, Canoino e Quattro GIG con timoniere riservato alla categoria ragazzi.

Partecipano tutte le categorie di atleti: Ragazzi- Juniores – Seniores – Master, con la presenza di circa 150 imbarcazioni che si confronteranno nelle due giornate di gare, in batterie di semifinali e finali su sei corsie, con frequenza continua dalle ore 8,00 alle 18,00.

E’ a cura della Lega Navale l’allestimento del “villaggio del canottiere” che servirà a far sentire gli atleti a loro agio in un’area organizzata ed attrezzata, che prevede la presenza di un’area parcheggio per i mezzi di trasporto delle imbarcazioni delle Società, un’area per l’alaggio ed il varo delle barche dotata di appositi castelletti per il loro deposito, spogliatoi, docce e servizi per gli atleti, aree riservate per le segreterie, sala riunione giudici arbitri, sala stampa, sala controlli anti doping: il tutto come previsto e richiesto dal protocollo Federale per manifestazioni di livello nazionale.

Questa manifestazione quindi, non rappresenta solo un evento sportivo, ma una occasione unica ed una opportunità per accrescere la visibilità, questa volta in positivo, della città di Brindisi, del Salento, dell’intera Puglia e della nostra Lega Navale Italiana. Una sfida molto ardua che ci accingiamo ad affrontare con grande impegno e professionalità e che troverà certamente, visto il prestigio della manifestazione, un supporto da parte delle autorità, degli enti locali, delle aziende del territorio e della Presidenza Nazionale della Lega Navale Italiana.

L’evento è stato presentato nella sala «Mario Marino Guadalupi» di Palazzo di Città da parte del presidente della LNI Brindisi Roberto Galasso e del Delegato Regionale L.N.I. Andrea Retucci, alla presenza del Sindaco di Brindisi, Angela Carluccio, dell’assessore allo sport Maria Greco, del presidente regionale della Federcanottaggio Nicola Sgobba e del presidente provinciale del CONI Nicola Cainazzo.

 

Il servizio giornalistico di Antonio Celeste (riprese e montaggio Alessandro Colavito) riporta le testimonianze raccolte al termine della presentazione dell’evento.

Documenti allegati

Mediagallery

Campionati Italiani Canottaggio 2016

Conferenza stampa di presentazione dei Campionati Italiani di Canottaggio "Tipo Regolamentare"

  • Campionati Italiani Canottaggio 1950

    Un video storico della scorsa edizione brindisina