Organizzazione

A capo della Lega Navale Italiana è posta la Presidenza Nazionale comprendente il Presidente Nazionale e il Vice Presidente Nazionale nominati,  su proposta del Capo di Stato Maggiore della Marina, dai due Ministri vigilanti.

La Presidenza Nazionale è coadiuvata da un Direttore Generale, da un Consiglio Nazionale formato dai rappresentanti di 9 Sezioni della Lega Navale Italiana, scelte in modo da assicurare una ripartizione geografica nazionale. Un collegio dei Revisori dei Conti Nazionali, costituito dai rappresentanti da 2 Ministeri Vigilanti e presieduto dal rappresentante del Ministero del Tesoro,  effettua il controllo finanziari; mentre un Collegio dei Probiviri Nazionali, risolve le eventuali controversie interne.

La struttura periferica della Lega Navale Italiana è articolata in 200 Sezioni e Delegazioni ( la distinzione è in funzione del  numero di Soci che lo compongono)  con sedi in tutto il territorio italiano.

Ogni sezione è retta da un Consiglio Direttivo, in carica per un triennio, che a sua volta elegge nel suo interno il Presidente della Sezione; un collegio dei Revisori di Sezione effettua il controllo amministrativo e un Collegio dei Probiviri di Sezione derime in prima istanza le controversie interne.

Tutti gli organi sociali di Sezione sono eletti dai Soci delle rispettive Sezioni.

Le Strutture Periferiche più fortunate gestiscono una propria Base Nautica: esse sono complessivamente 70 e sono ubicate lungo le coste sia marine che di molti laghi.

I Soci della Lega Navale Italiana sono circa 50.000: essi sono la forza vitale dell’Associazione con  la consapevolezza di essere essi stessi i protagonisti della propaganda per il mare.