Presentata la Regata delle Torri Saracene

Alla presenza di numerosi regatanti e appassionati, di fronte allo stupendo scenario del Golfo di Napoli, sulla terrazza del Club Nautico della Vela, a Napoli, si è tenuta ieri la presentazione della X edizione della Regata delle Torri Saracene, classica regata d'Altura in programma dal 5 al 14 giugno 2015.

Nella foto, Gennaro Aversano, Presidente del Club Nautico, che ha fatto gli onori di casa per poi cedere il microfono al Presidente della V Zona FIV, Francesco Lo Schiavo, e al Consigliere Federale FIV, Fabrizio Gagliardi. Successivamente, ha preso la parola l'ideatore della manifestazione, Mario Muscari Tomajoli, il quale, recati i saluti e gli auguri del Sindaco di Sapri, ha introdotto Luciano Cosentino (Presidente del Comitato di Regata) e i Presidenti dei circolo organizzatori, Guido Gargiulo (Sezione LNI Sorrento), Carlotta Brandi (CN Sapri) e Paolo Colella (Sezione LNI Acciaroli).

Sono state illustrate le 4 regate che compongono la manifestazione, patrocinata, come sempre, dalla Regione Campania e dalla Presidenza Nazionale della L.N.I: Napoli – Sorrento, Sorrento – Sapri, Sapri – Agnone, e Agnone – Massa Lubrense, per un totale di circa 200 miglia.

Unica nel Tirreno centro-meridionale, la R.T.S. è una impegnativa e spettacolare regata d’altura che si svolge nelle acque dei Golfi di Napoli, Salerno e Policastro, su prove di andata e ritorno distanziate di 7 giorni, offrendo ai partecipanti circa 10 giorni di mare, sport e cultura.

Con l’edizione di quest’anno della prova Sorrento – Sapri, la RTS entra a far parte del Campionato Italiano Offshore, inserendosi in maniera opportuna tra la “Regata dei Tre Golfi” e la "Regata dei Ciclopi" di fine giugno.

Il Presidente del C.d.R. darà il via dalla nave “Tranquillidad”, della casa vinicola "Terre di Sylva Mala" (il vino della Casa è, come sempre, bevanda ufficiale della RTS). I concorrenti raggiungeranno Punta della Campanella lungo l'affascinante costiera sorrentina ed attraverseranno il Golfo di Salerno, per raggiungere, durante la notte, il "cancello" di Acciaroli ("Coppa Sabina") e proseguire verso Sapri.

Sia la partenza, che gli eventi principali, saranno trasmessi in diretta streaming sul sito www.regatatorrisaracene.it. Inoltre, anche quest'anno, sarà disponibile il tracking in diretta, che verrà migliorato e personalizzato.

Affollata, come sempre, la griglia di partenza, con quasi 50 imbarcazioni e ospitalità nei porti di Napoli, Sant'Agnello, Sapri, Scario, Agnone. Premi per il percorso di andata, per quello di ritorno e per il percorso completo (RTS), nonché per il cancello della prova di andata e per le 2 regate infrasettimanali a Scario ("Comandante Forabosco") e Sapri (“Torre Capobianco”), tutte inserite in calendario zonale FIV.

Gli equipaggi potranno visitare le costiere sorrentina e cilentana, approfittare di un mare splendido e partecipare ad eventi sportivi, turistici e culturali di rilievo, tra cui splendide escursioni, la mostra sulle Torri Saracene e la tradizionale Gara Enogastronomica a Sapri.

Tre gli obiettivi degli organizzatori:sportivo (proporre un’unica grande regata aperta a tutti nel Centro-Sud), turistico (promuovere le bellezze del Cilento sfruttando le temperature miti e il basso affollamento del mese di giugno) e culturale (favorire il recupero delle torri di guardia, diffuse sulle nostre coste e quasi tutte in pessime condizioni). Da segnalare inoltre, tra i vari eventi, il seminario di Boat Tuning, a cura di Pino Stillitano.

"Mitica" la premiazione finale di fine giugno, al Karama YC di Massa Lubrense.

Per tutto l'anno, i partecipanti potranno usufruire della convenzione con il Comune di Sapri, che offre l'ormeggio a condizioni di assoluto favore.