Giornate nazionali del Mar Mediterraneo

La salvaguardia dell’ambiente marino è, per Statuto, uno degli aspetti “cardine” sui quali la Lega Navale Italiana, da 120 anni, focalizza le proprie attività con particolare attenzione.

Per promuovere tali attività, la Lega Navale Italiana ripropone, dopo il successo della sperimentazione condotta lo scorso anno, la celebrazione delle Giornate Nazionali del Mar Mediterraneo, coinvolgendo tutte le Strutture Periferiche della L.N.I. in una serie di iniziative di sensibilizzazione nei confronti del patrimonio inestimabile racchiuso nel nostro mare, con un’attenzione particolare alle Aree Marine Protette, vero baluardo a tutela di questa ricchezza, istituite dallo Stato per conservare, tutelare, valorizzare e far fruire in modo consapevole delle bellezze e delle risorse del mare. Il Mediterraneo, infatti, è considerato dagli studiosi un “oceano in miniatura”, il cui ecosistema è particolarmente vulnerabile, sia per la forte antropizzazione, sia a causa dei sensibili mutamenti climatici degli ultimi decenni.

Allo scopo di dare impulso a queste iniziative, è stato recentemente costituito il Centro Culturale Ambientale della L.N.I., con il compito di ideare e gestire le attività didattico-culturali nel settore dell’ambiente marino, lacustre e fluviale.

Le Giornate Nazionali del Mediterraneo 2017, cui è stato concesso il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, saranno celebrate il 17 e 18 giugno con una serie di eventi, tra i quali un laboratorio eco-ricreativo dedicato al problema dei rifiuti, veri e propri “mostri marini”, organizzato dalla Sezione L.N.I. di Trieste in collaborazione con l’A.M.P. di Miramare.

L’evento clou sarà invece un convegno sulle Aree Marine Protette , promosso dal Centro Culturale Ambientale L.N.I. in collaborazione con la Sezione di Crotone e l’A.M.P. di Capo Rizzuto, che si svolgerà presso la sede della Sezione calabrese nella giornata del 17 giugno prossimo, con la partecipazione di autorevoli esperti del settore, provenienti sia dalle Istituzioni, sia dal mondo universitario e della ricerca.