Concluso lo SNIM con la LNI sugli scudi

Si sono chiusi i battenti del XIV Salone Nautico di Puglia, il primo svolto a Bari dopo le edizioni brindisine, con un bilancio decisamente positivo, a tratti esaltante, per la Lega Navale Italiana, che ha svolto un ruolo di primissimo piano, proponendosi come elemento catalizzatore delle attività nautiche, nell’intento di creare una rete di operatori in grado di operare con efficacia e sinergia sempre maggiori.

Cogliendo appieno il significato della slogan del Salone “Un mare di opportunità”, le Strutture Periferiche pugliesi della L.N.I., sapientemente coordinate dal Delegato Regionale LNI per la Puglia, Andrea Retucci, hanno animato le giornate della manifestazione dedicandole ciascuna ad una diversa tematica e proponendo convegni ed iniziative che hanno riscosso un discreto interesse nei visitatori.

La prima giornata – suggellata dalla presenza dell’Amm. Sauro, Commissario Straordinario della L.N.I. – è stata dedicata all’ambiente. Dopo l’inaugurazione alla presenza della massime Autorità locali (Guarda il video), la L.N.I. ha proposto il convegno sul “Mediterraneo che cambia”, con l’intervento di insigni relatori – Il Prof. Ferdinando Boero dell’Università del Salento, la Dott.ssa Letizia Sion dell’Università di Bari e il Gen. Gagliardo, Delegato Regionale L.N.I. – che con parole semplici, ma efficaci, hanno illustrato i nuovi approcci e le nuove sfide in tema di salvaguardia dell’ambiente marino (Guarda il video).

Le giornate successive sono state dedicate alle diverse discipline sportive, nelle quali i Soci della L.N.I., soprattutto gli atleti – giovani e anche meno giovani – hanno animato lo stand con un entusiasmo contagioso, che ha trasformato l’evento in una vera e propria festa della L.N.I. Puglia. A tutti gli atleti è stato consegnato un riconoscimento simbolico, non solo per i risultati conseguiti, ma soprattutto per lo “spirito” e la passione con le quali si dedicano all’impegno sportivo.

Venerdì, i canoisti delle Sezioni di Barletta e Brindisi e le bravissime vogatrici di Molfetta (Guarda il video), sabato gli apneisti di Mola di Bari, con il Campione Italiano di Pesca in apnea Pietro Cascione, e di Torre S. Giovanni Ugento, con il pluriprimatista mondiale di immersione in assetto costante, Michele Giurgola (Guarda il video).

Domenica è stata la volta della Promozione Sociale, con il convegno dal titolo “Un mare di sostenibilità”, promosso dalla L.N.I. Puglia e dall’Unione Italiana Sport Per tutti (UISP Vela), che hanno firmato un accordo di collaborazione con l’intento di promuovere insieme le iniziative per avvicinare al mare e alla vela i disabili e le persone in condizioni di disagio sociale.

Nel presentare le attività già realizzate (Per la L.N.I., interessante la testimonianza del Presidente della Sezione di S. Foca), sono state coinvolte le Istituzioni – che hanno assicurato il loro supporto – e le Associazioni di volontariato che operano nel settore Nautico, anche loro pronte a “fare sistema”(Guarda il video).

Nella giornata conclusiva è stata la volta della vela, disciplina nautica per eccellenza, che ha visto la partecipazione degli atleti delle Sezioni di Bari, Leuca, Monopoli, Ostuni (Guarda il video).

In sintesi, come affermato dal “patron” del Salone, Giuseppe Meo, un’importante occasione che non è un punto di arrivo, ma vuole essere un nuovo punto di partenza per lo sviluppo di un settore, come quello nautico, che, specie per una regione “marinara” come la Puglia, ma anche per tutta l’Italia, costituisce una insostituibile risorsa economica, sociale e sportiva per il nostro futuro.

 

Un sentito ringraziamento agli amici di “Agenda Brindisi” Antonio Celeste e Alessandro Colavito, che ci hanno supportato per tutta la durata del salone e ai quali dobbiamo i contributi giornalistici che ci hanno consentito di documentare la manifestazione.