Strutture Periferiche

Le Strutture Periferiche della Lega Navale Italiana, presenti su tutto il territorio nazionale, sono costituite dalle Sezioni (con numero di Soci superiore a 50) e dalle Delegazioni (con un numero di Soci compreso tra 25 e 50). Quasi tutte dispongono di un accesso al mare o al lago e la maggior parte di esse ha una vera e propria Base Nautica, ufficialmente autorizzata dalla Presidenza Nazionale.

Le Sezioni della Lega Navale sono rette da un Presidente che la ha rappresentanza legale della struttura periferica. Gli organi collegiali della Sezione sono: l'Assemblea dei Soci della Sezione, il Consiglio Direttivo di Sezione, il Collegio dei Revisori dei Conti ed il Collegio dei Probiviri.

L'Assemblea dei Soci della Sezione delibera sulla programmazione delle attività, sulla verifica di quelle svolte nell'anno precedente per il conseguimento delle finalità statutarie, sulla gestione finanziaria e sugli altri argomenti posti all'ordine del giorno. Essa elegge i membri del Consiglio Direttivo di Sezione, del Collegio dei Revisori dei Conti e del Collegio dei Probiviri, la cui designazione, ai fini del controllo della regolarità delle procedure seguite, deve essere convalidata dalla Presidenza Nazionale,

Il Consiglio Direttivo di Sezione, presieduto dal Presidente, è composto da un numero di membri variabile da tre a nove consiglieri secondo le esigenze della Sezione, elevabili a undici in quelle con più di mille soci. Esso elegge nel suo seno il Presidente e distribuisce le altre cariche fra i consiglieri. I suoi compiti consistono nel coadiuvare il Presidente nella direzione della Sezione e nell'adottare collegialmente le delibere sugli argomenti assegnati alla sua competenza, di cui sono responsabili in solido con il Presidente. I membri del Consiglio prestano la loro opera gratuitamente, restano in carica tre anni e possono essere rieletti.

Il Collegio dei Revisori dei Conti esercita il controllo finanziario e contabile della Sezione e redige il bilancio preventivo e il conto consuntivo.

Il Collegio dei Probiviri di Sezione decide sulle controversie tra gli organi della Sezione e i Soci e fra singoli Soci, dopo aver esperito ogni tentativo di composizione della vertenza. Entrambi i Collegi di Sezione sono composti ciascuno da tre membri effettivi e un supplente, i quali durano in carica tre anni e possono essere rieletti.

Le Delegazioni della Lega Navale costituiscono il nucleo iniziale di una struttura periferica e vengono istituite su proposta del Delegato Regionale, raggruppando un numero minimo di venticinque Soci. La proposta deve essere approvata dalla Presidenza Nazionale, che provvede anche a nominare il Presidente della Delegazione, assegnandogli l’incarico di promuovere le attività della Delegazione per favorire l'iscrizione di nuovi Soci, in modo da raggiungere le condizioni per poter fondare una Sezione.

In considerazione del limitato numero di Soci, Le Delegazioni non hanno strutture interne, ma il Presidente, che ha la piena responsabilità della gestione,  può scegliere fra i Soci persone che volontariamente lo coadiuvino nel suo compito e può convocare i Soci per discutere questioni che ritiene di risolvere collegialmente.

Allorché la Delegazione ha raggiunto il numero di 50 Soci, di massima entro due anni dalla sua costituzione, il Presidente può chiedere alla Presidenza Nazionale, tramite il proprio Delegato Regionale, di convocare l'Assemblea dei Soci per la trasformazione in Sezione.