Presidenza Nazionale

La Presidenza Nazionale della Lega Navale Italiana è il primario elemento di indirizzo, coordinamento e controllo delle attività poste in essere dalle Strutture Periferiche e, in ultima analisi, dai Soci.

La P.N. è retta dal Presidente Nazionale, che ne ha la rappresentanza legale e rappresenta l'unità dell'Associazione. Con la collaborazione attiva degli uffici della Presidenza Nazionale vigila e provvede che la vita dell'Associazione si svolga in ottemperanza ai valori tradizionali espressi nello Statuto e alle norme contenute nel Regolamento. Inoltre, convoca e presiede il Consiglio Direttivo Nazionale, emana le direttive per l'attuazione delle deliberazioni dell'Assemblea Generale dei Soci e del Consiglio Direttivo Nazionale e compie gli atti a lui demandati dallo Statuto e dal Regolamento o, per delega, dal Consiglio Direttivo Nazionale. 

Il Presidente Nazionale, in caso di assenza o impedimento, è sostituito dal Vicepresidente Nazionale, il quale assume i compiti e le facoltà attribuite dallo Statuto e dal Regolamento.

All'unico ufficio dirigenziale della Presidenza Nazionale è preposto il Direttore Generale della Lega Navale Italiana, nominato dal C.D.N. su proposta del Presidente Nazionale. Il Direttore Generale provvede alla trattazione degli affari in generale e all'esecuzione delle direttive del Presidente Nazionale, coordinandone l'applicazione in ambito nazionale. 

Ad eccezione della Rivista della Lega Navale e dell’Ufficio Comunicazione e Promozione – che dipendono rispettivamente dal Presidente e dal Vice Presidente – egli é preposto a tutti gli altri uffici della Presidenza Nazionale. In particolare, dirige il funzionamento dei servizi amministrativi e contabili, e gestisce le risorse finanziarie predeterminate nell'ambito del bilancio di previsione mediante l'adozione di autonomi atti amministrativi e risponde dei risultati conseguiti in attuazione delle finalità istituzionali e delle direttive fissate dal Presidente Nazionale.

L'organizzazione degli uffici della Presidenza Nazionale è regolata dall'ordinamento dei servizi, approvato a norma di legge. Il personale dipendente è impiegato nei vari uffici secondo le proprie qualifiche e capacità, in armonia con le attribuzioni previste dal mansionario di ciascuna qualifica.